Episodio particolare, quello che si è verificato l'altra mattina in piazza Mazzini, a Nettuno. Mentre stava controllando la scadenza dei ticket sulle auto in sosta sugli stalli a pagamento, una donna in forze agli ausiliari del traffico è stata aggredita verbalmente da un cittadino, che pare non avesse messo il biglietto. A quanto pare, l'uomo avrebbe pronunciato parole pesanti nei confronti dell'ausiliare del traffico, intimandole di non passare più in quella zona a controllare i ticket. La donna ha relazionato l'accaduto ai propri superiori e ora non si esclude che venga sporta una denuncia.

E quanto accaduto non è sfuggito agli occhi del sindaco Alessandro Coppola e dell'assessore al Bilancio Ilaria Coppola, che hanno espresso «la massima solidarietà» alla ausiliare del traffico aggredita «mentre svolgeva il suo lavoro nell'interesse del buon andamento della gestione del servizio di sosta comunale».

«E' inammissibile - commentano sindaco e assessore - che il personale della Poseidon debba correre il rischio di essere soggetto a simili incivili comportamenti da parte di cittadini che non vogliono rispettare le regole minime della convivenza civile, in danno a tutta la comunità cittadina. Pagare la sosta è un dovere e il rispetto delle persone che lavorano è un requisito essenziale. L'amministrazione comunale non resterà a guardare davanti a simili episodi ed è pronta a sostenere il dipendente aggredito in ogni azione che si deciderà di portare avanti per porre fine al malcostume degli insulti e delle aggressioni intollerabili e da condannare in qualunque contesto».