Condanna a quattro anni di reclusione nei confronti di un uomo di origine romena accusato di aver provocato, in un incidente stradale, la morte del piccolo Davide Apicerni, 8 anni, deceduto il 21 giugno del 2011 a Roccagorga sulla strada dei Monti Lepini.

Sul banco degli imputati c'era l'uomo che era al volante di una Alfa Romeo 156. La vettura guidata dall'uomo si era scontrata con un suv Suzuki su cui c'erano anche la madre del piccolo, una donna di origine colombiana, e il compagno di lei.

Oggi pomeriggio davanti al giudice monocratico del Tribunale di Latina Beatrice Bernabei si è concluso l'ultimo atto del processo. Nel corso della sua requisitoria la pubblica accusa ha chiesto la condanna a un anno, poi la parola è passata alla difesa e infine, dopo la camera di consiglio, il giudice ha emesso la sentenza.