Vanno avanti serrate, a Nettuno così come ad Anzio, le indagini legate a una serie di rapine che si sono verificate di recente sul territorio del litorale romano.
I carabinieri della Compagnia di viale Marconi - coordinati dal capitano Raffaele Tufano - e i poliziotti di viale Antium - agli ordini del primo dirigente Andrea Sarnari - stanno infatti lavorando per fare piena luce su diversi episodi, non ultimi quelli che si sono registrati nel centro di Nettuno e nel quartiere di Santa Teresa, ad Anzio.
Il primo caso ha lasciato pensare alla presenza di una nuova baby gang operativa fra la zona del Cimitero americano, della stazione ferroviaria e del Comune di Nettuno: qualche giorno fa, infatti, sette od otto ragazzi hanno accerchiato, minacciato e rapinato un ventenne sudamericano, portando via il suo smartphone e una catenina in oro. Il ragazzo ha raccontato tutto ai carabinieri di Nettuno e ora le indagini sono in corso.
La polizia, invece, sta facendo luce sulla rapina dell'altra sera al "Caffè degli Etruschi": in questo caso, attorno alle 20 di giovedì, tre banditi col volto coperto da un passamontagna e armati di una pistola hanno fatto irruzione nel locale e, sotto la minaccia dell'arma, si sono fatti consegnare dal titolare oltre cinquemila euro, ossia gli incassi dell'intera giornata.