Da circa una settimana a Casalazzara è allarme per la morte di alcuni cani. Il conto sembra essere salito a nove in pochi giorni. Alcuni, due o tre, sono animali di proprietà, gli altri sarebbero cani di quartiere o comunque randagi. Nel quartiere alle porte di Aprilia si comincia a parlare di polpette avvelenate lanciate da qualcuno per difendere i propri animali da cortile dalle volpi, ma si sa, spesso in casi del genere, si arriva a pensare di tutto. Così qualcuno sospetta anche che l'avvelenamento possa essere riconducibile addirittura all'acqua di un qualche canale. Ma poi bisogna fare i conti con la realtà. Dal Servizio Veterinario ufficialmente non commentano, ma sembra che su questa situazione non siano giunte segnalazioni o esposti, tanto che non sarebbero stati effettuati recuperi di animali morti in quella zona in questi ultimi giorni, cosa che avrebbe portato all'attivazione di una serie di procedure e protocolli comprese le analisi di rito. Il consiglio naturalmente è quello di rivolgersi alle istituzioni competenti proprio per non lasciare che vicende del genere alimentino sospetti e reazioni spropositate.