Cinque persone armate di pistola e con il volto travisato con dei cappucci, fanno irruzione all'interno del bar, poi puntando l'arma contro l'unica dipendente presente al lavoro all'interno del locale, riescono a farsi consegnare tutti i soldi dell'incasso, i Gratta e Vinci e qualche pacchetto di sigarette, prima di dileguarsi lungo la via Pontina.
Un'azione lampo, studiata nei minimi dettagli, quella che si è consumata la notte scorsa ai danni del punto ristoro adiacente al distributore di carburante Fiamma 2000 di Campoverde, lungo la Pontina, pochi minuti prima dell'orario di chiusura.
Era da poco passata l'una di notte, quando i banditi, sopraggiunti con ogni probabilità a bordo dell'auto scura poi utilizzata per la fuga, hanno fatto irruzione all'interno del locale commerciale, dove in quel momento era presente solo una giovane commessa, che si apprestava a effettuare le operazioni di chiusura prima di terminare il turno.
I cinque uomini, certi di poter agire indisturbati, visto il tardo orario e probabilmente sicuri di portare a termine in poco tempo l'azione criminale, hanno fatto irruzione all'interno del bar con indosso cappucci per non risultare facilmente riconoscibili e dei guanti, forse una precauzione in più per non lasciare tracce o per occultare alla vista possibili segni di riconoscimento. Una volta all'interno uno di loro ha estratto una pistola, spianando l'arma contro la giovane e le ha intimato di consegnare tutto l'incasso giornaliero, che ammontava ad appena 200 euro. Forse insoddisfatti del magro bottino, i malviventi hanno deciso di portar via anche alcuni tagliandi della lotteria istantanea Gratta e Vinci e pacchetti di sigarette, per poi dileguarsi in fretta a bordo di un'autovettura di colore scuro, probabilmente la stessa utilizzata per raggiungere il distributore di via Pontina.