Stavano tagliando e confezionando cocaina per poi venderla, il tutto davanti agli occhi della figlia di 8 anni. Sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, un uomo e una donna, entrambi nati in Bosnia, rispettivamente di 34 e 35 anni. I due sono stati sorpresi dalla polizia a bordo del loro veicolo, parcheggiato nel centro cittadino di Latina. La successiva attività investigativa ha consentito di rivenire e porre in sequestro, oltre alla sostanza stupefacente, circa un paio di grammi, materiale da taglio, confezionamento, un telefono cellulare e denaro contante, nella misura di 740 euro.

Come disposto dall'Autorità Giudiziaria della Procura di Latina, l'uomo è stato associato presso le camere di sicurezza della locale Questura mentre la donna presso la propria abitazione, in regime di detenzione domiciliare, in attesa dell'udienza con rito direttissimo.
La figlia minorenne, invece, è stata temporaneamente collocata presso una Casa Famiglia.

La bambina, durante l'attività svolta di polizia dagli agenti della Squadra Mobile, è stata pienamente coinvolta dai genitori nel tentativo di eludere il controllo: infatti, incitata da questi ultimi, si adoperava a mani nude spazzolando i sedili anteriori del veicolo, per eliminare i residui polverosi di stupefacente che vi erano caduti.