Arriva direttamente dalla direzione dell'hotel De La Ville di Latina, la risposta alla chiusura della struttura da parte dell'ufficio alle Attività Produttive del Comune di Latina per carenze relative all'impianto antincendio e per mancanza di autorizzazioni comunale.

"La Servizi srl ha gestito l'albergo dal 2013 in forza ad un contratto con la Custodia Giudiziaria - spiega la direzione - All'epoca fu inoltrata regolare domanda all'ufficio delle attività produttive ma non fu concessa l'autorizzazione in quanto nella struttura vi erano degli abusi edilizi. La Servizi srl fu obbligata a sottoscrivere il contratto con la Custodia Giudiziaria per garantire il lavoro a 12 famiglie e il contratto prevedeva anche che lavori di adeguamento per l'ottenimento della certificazione antincendio dovevano essere fatti da i gestori dell'albergo non poterono essere eseguiti in quanto sulla struttura vi era uno sfratto dalla curatela fallimentare di Roma. Successivamente, nel 2018, a seguito di una verifica dei Vigili del Fuoco, furono date delle prescrizioni per l'adeguamento all'impianto antincendio. Allo stesso tempo vennero gli ispettori della Asl che ci imposero degli adeguamenti per la sicurezza. Per tutti questi lavori vennero incaricati degli studi tecnici di professionisti a effettuare gli adeguamenti richiesti gli stessi furono eseguiti tra il 2018 e 2019, al costo di circa 400mila euro di fatture pagate . Nel febbraio di quest'anno a seguito del controllo dei lavori eseguiti , gli ispettori dei Vigili del Fuoco rilevarono altri lavori che dovevano essere eseguiti dando ulteriore termine di giorni per il completamento delle opere".

Lavori importanti eseguiti : 110 rilevatori di fumo, chilometri di fili passati nelle pareti, intonaco REI in tutto l'albergo, 2 scale antincendio, su 2 erdifici di 3 piani, 12 Porte REI, impianto idrico con 12 manichette nuove, oltre 140 luci d'emergenza, asportazione di moquette da tutte le stanze, 40 estrattori d'aria dalle camere, maniglioni antipanico do ve richiesti.

Il Comune di Latina ha ordinato la chiusura dell'Hotel de la Ville Central, la struttura ricettiva di via Scaravelli, nei pressi dell'ospedale Santa Maria Goretti nel centro di Latina, tuttora sotto gestione giudiziaria per la vendita all'asta. Il provvedimento firmato dal dirigente del Servizio Attività Produttive, è scattato in seguito al sopralluogo dei Vigili del fuoco, che avevano riscontrato gravi carenze in materia di prevenzione degli incendi, in assenza quindi di un certificato di conformità della struttura.

Oltretutto, successivamente, erano stati anche i carabinieri del Nas a riscontrare una duplice irregolarità: oltre all'assenza del certificato antincendio, anche l'assenza del titolo autorizzativo per l'attività espletata.

di: Andrea Ranaldi