Hanno lanciato un laterizio contro la finestra della scuola e hanno sfondato e portato via il citofono installato appena dieci giorni fa. Ha dell'incredibile quanto accaduto la notte scorsa nella scuola primaria di borgo Santa Maria ricadente nell'istituto comprensivo Vito Fabiano. Nella notte ignoti vandali hanno staccato dei laterizi dai muretti lanciandone uno contro la finestra di un bagno di servizio della scuola. Oltre a questo è stato manomesso e rubato il citofono che rientrava in un piano di interventi e di riqualificazione della scuola del borgo approntato dal Comune e deciso pochi mesi fa. Deluso l'assessore Ginamarco Proietti che si è sincerato dei danni con la dirigente scolastica Iuliano. «Stiamo risistemando alcune cose di quella scuola come di altre - spiega - è davvero un atto vigliacco in un momento in cui c'è bisogno invece di restare uniti e mostrare solidarietà e impegno civile». La finestra del bagno sarà riparata e anche il citofono, ma resta la delusione per un danno alla comunità che non fa bene a nessuno.