Un prestito di soldi abbastanza consistente e a un tasso a dir poco vantaggioso. Se non fosse che quella proposta, arrivata a un utente di San Felice Circeo tramite i social network, si è rivelata una truffa. Un episodio, l'ultimo di una serie di raggiri che corrono sempre più frequentemente sul web, attorno al quale stanno indagando i carabinieri della Stazione.

Il sistema utilizzato dagli autori della truffa è piuttosto semplice. Una delle tante offerte apparentemente imperdibili, stavolta spacciata per un prestito di denaro a tassi vantaggiosi. Per ottenere il denaro, però, viene chiesto il versamento di una cifra per adempiere a quelle che vengono spacciate per commissioni. In realtà è in questo modo che si concretizza il raggiro. La vittima di turno, infatti, paga la somma – solitamente si richiede il versamento su carte prepagate – senza ricevere alcunché. La classica truffa online, insomma, che stavolta è stata architettata per promettere un prestito di denaro.

Un altro episodio bizzarro attorno al quale hanno indagato i carabinieri di San Felice Circeo, coordinati dalla Compagnia di Terracina diretta dal capitano Vivona, ha riguardato un'altra truffa simile, ma che in quell'occasione riguardava la stipula di un'assicurazione per un veicolo. Ovviamente farlocca. Ad accorgersene, dopo aver pagato più di mille euro, è stata la malcapitata vittima, che si è quindi rivolta ai militari dell'Arma. In quel caso, il raggiro è stato messo a segno tramite WhatsApp e il pagamento, come sempre, è stato richiesto con una ricarica su carta prepagata. Era stato rilasciato pure un contrassegno che ovviamente era in realtà carta straccia.

Alla fine, svolti tutti gli accertamenti tecnici, i carabinieri sono riusciti a risalire agli autori di questa truffa, nei confronti dei quali – quattro in totale – è scattata la denuncia a piede libero.

Il fenomeno delle truffe online, dai prestiti alle assicurazioni, dagli acquisti agli affitti fantasma, continua a essere molto diffuso.

Motivo per cui è necessario prestare attenzione sui social e sul web, verificando sempre le inserzioni. Specie quelle apparentemente più che vantaggiose.