Il Consiglio dei Giovani di Aprilia ha creato un progetto per aiutare la sanità pubblica a reperire fondi per sostenere le strutture a contrastare il Coronavirus. Da un'idea di Andrea Gabrielli, accolta dal Presidente del Consiglio giovani Giovanni Di Micco, è infatti partita la raccolta fondi indirizzata all'Istituto nazionale per le malattie infettive "Spallanzani" di Roma. Un gesto concreto quello di Gabrielli, Di Micco e il gruppo del Consiglio non solo per arginare  il Coronavirus, ma anche per sostenere la sanità in un momento di grande crisi. "L'epidemia di Covid-19 si sta ormai espandendo su tutto il globo e Italia è ormai piegata dalla grave emergenza. È un periodo difficile, che richiede lo sforzo di ogni cittadino; la responsabilità del singolo è infatti fondamentale per il bene della comunità. I posti in terapia intensiva - spiega la nota del Consiglio dei giovani - si stanno velocemente esaurendo costringendo i medici e gli infermieri, che lavorano incessantemente, a scegliere chi curare e chi no in base alle probabilità di guarigione. Anche altri malati, come ad esempio affetti da altre patologie o a seguito di un infarto, rischiano così di non poter essere salvati. Per questo abbiamo avviato una raccolta fondi per l'Istituto nazionale per le malattie infettive "Spallanzani" di Roma che userà il ricavato come meglio sarà ritenuto al fine di arginare l'epidemia. Soltanto la solidarietà e l'aiuto reciproco possono salvarci. Insieme ce la faremo".

La donazione potrà essere eseguita a questo link: Raccolta fondi per sostenere lo Spallanzani contro il Coronavirus. https://www.gofundme.com/f/coronovirus-aiutiamo-la-nostra-sanita?utm_source=customer&utm_medium=copy_link&utm_campaign=p_cf+share-flow-1