«E' di ieri la notizia che un 38enne è ricoverato all'ospedale di Latina con il Coronavirus. Una persona che probabilmente ha attinenza con la nostra comunità».

Con queste parole, affidate a un video pubblicato su Facebook nel corso della mattinata, il sindaco di Minturno Gerardo Stefanelli ha reso noto come un uomo del territorio minturnese abbia contratto il Coronavirus, risultando dunque il secondo caso di contagio sul territorio dopo la donna di Cremona.

«Questo ci fa capire tre cose - ha aggiunto il sindaco -: primo, che colpisce anche i giovani; secondo, che colpisce anche i giovani e forti, perché sembra che questa persona sia un atleta e quindi riguarda tutti quanti noi; terzo, che in questo momento probabilmente ci sono decine e decine di persone che hanno avuto contatti con questa persona, che hanno circolato inconsciamente nella nostra comunità per alcuni giorni e che probabilmente hanno fatto in modo che il virus si propagasse. Per questo è importante stare a casa, perché il virus altrimenti si nutre dei nostri rapporti sociali, professionali, personali. Quindi mi rivolgo soprattutto ai più giovani che probabilmente non hanno capito: bisogna stare a casa, non bisogna vedersi dentro casa con tante persone, con i gruppi di amici: bisogna ridurre al minimo i nostri contatti sociali».

Infine, la conclusione: «L'Italia è stata la cavia d'Europa, la Lombardia è stata la cavia d'Italia. Avete visto che in quella regione in dieci giorni la situazione è andata fuori controllo. Siamo ancora in tempo per limitare i danni all'interno della nostra comunità e dei nostri territori: per questo dobbiamo tutti imporci 15 giorni di quarantena, uscire solo per le cose strettamente necessarie, vedere solo le persone strettamente indispensabili e farlo mantenendo le distanze di sicurezza e le precauzioni igieniche».