"Per sentirsi più uniti, in questo momento difficile per tutti".

Si apre così il post pubblicato sulla pagina Facebook istituzionale del Comune di Prossedi, dove è stato reso noto al mondo quanto accaduto alle 19 di ieri sera, 12 marzo 2020, nel paese al confine fra le province di Latina e Frosinone: dai balconi e dalle finestre delle case, ma anche dal palazzo comunale, è stato suonato in contemporanea l'inno nazionale italiano. I vicoli e la vallata hanno ascoltato le note dell'inno di Mameli per unite l'intera comunità.

"L'idea è partita dai componenti della banda musicale del paese - si legge ancora su Facebook -, ma sarebbe bello se potesse diventare un appuntamento fisso, magari anche in altri Comuni".

E sui social c'è anche chi sostiene che, da Giuliano di Roma, ha ascoltato le note suonate a Prossedi.