Dieci contagiati in 24 ore per 59 casi positivi complessivi, un decesso - un'anziana di Sperlonga - che fa salire a 5 il numero dei morti dall'inizio dell'emergenza e 1.437 persone in isolamento domiciliare. Questa la fotografia della nostra provincia sul fronte dell'incidenza che sta avendo il Coronavirus. «Cinque dei nuovi casi confermano il cluster di Fondi - ha spiegato ieri il direttore generale della Asl Latina Giorgio Casati (insieme al direttore del distretto sanitario 1 Belardino Rossi, al segretario provinciale della Fimmg Latina Giovanni Cirilli e al direttore sanitario Giuseppe Visconti) in una videoconferenza organizzata con i giornalisti anche per allargare il discorso alla riorganizzazione in atto nell'ambito ospedaliero -. Altri due sono pazienti residenti a Latina, uno a Terracina e Minturno mentre l'ultimo è un residente del Comune di Roma. Solo un paziente, di questi ultimi casi, è ricoverato in Terapia Intensiva al Goretti».
I pazienti positivi attualmente in carico della Asl sono 46: 15 pazienti positivi sono gestiti in isolamento domiciliare; i pazienti ricoverati sono collocati presso lo Spallanzani (6), la Terapia Intensiva del Goretti (4) e presso l'unità di Malattie Infettive del Goretti (16) o altre unità operative del Goretti e del Dono Svizzero di Formia (5). I pazienti negativizzati (inizialmente positivi e risultati negativi al terzo tampone) sono attualmente 9, dei quali 5 ancora ricoverati per altre problematiche di salute e quattro in osservazione a domicilio. Complessivamente sono saliti a 1.437 le persone in isolamento domiciliare, in aggiunta ai 15 pazienti positivi precedentemente evidenziati e ai pazienti negativizzati a domicilio. Parallelamente 49 persone hanno terminato il periodo di isolamento.