Per fronteggiare l'emergenza Coronavirus ed evitare fenomeni in contrasto con quanto prescritto dal Governo in tema di misure di contenimento del contagio, con un'ordinanza il Sindaco Mauro Carturan ha disposto l'interdizione al pubblico dei parchi ed il divieto di fare attività sportiva all'aperto nelle aree comunali di Cisterna. Nello specifico, il provvedimento riguarda la chiusura di tutti i parchi, giardini ed aree verdi pubbliche (con o senza recinzione) di proprietà comunale e dispone il divieto di ingresso, passaggio e di stazionamento all‘interno degli stessi, sino al prossimo 3 aprile.

Inoltre, si fa divieto di praticare attività fisica e motoria all'aperto presso aree comunali finché l'emergenza sanitaria non sarà passata. Riguardo la circolazione sulle piste ciclopedonali, invece, sarà consentita solo per spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità come previsto dall'ultimo Dpcm riguardante tale materia. Al mancato rispetto dell'Ordinanza verrà applicata una sanzione amministrativa che andrà da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro, salvo che il fatto non costituisca un reato più grave punibile anche ai sensi del codice penale.

L'altra novità di oggi riguarda la sospensione delle attività della UCPCI disposta dalla ASL di Latina.Fino alla fine dell'emergenza sanitaria in corso quindi, presso il presidio sanitario di via Aldo Moro saranno sospesi i servizi specialistici ed infermieristici. Nella stessa struttura resta attivo invece l'UCP con sette medici di base (Cece, D'Ambrosi, Facchini, Mancini, Mastrilli, Serone e Spagnolo) dal lunedì al venerdì, dalle 10:00 alle 19:00.