Estensione dei servizi di consegna a domicilio per alimentari e farmaci e nuovi limiti per i cittadini affinché vengano ridotti ulteriormente gli spostamenti. Questo, in sintesi, il contenuto della nuova ordinanza firmata dal vicesindaco del Comune di Fondi Beniamino Maschietto, che, a differenza di quanto previsto dal provvedimento della Regione, ha autorizzato i servizi di consegna a domicilio di generi alimentari e farmaci «a tutti i cittadini che intendano avvalersene a prescindere dal loro eventuale regime di isolamento domiciliare fiduciario».

A patto, però, che sia il richiedente che il consegnatario utilizzino mascherina e guanti. I nominativi di coloro che richiedono il servizio dovranno essere registrati, perché ogni utente può accedervi al massimo tre volte a settimana. Per la cittadinanza è stato disposto poi l'obbligo di procedere ai necessari approvvigionamenti facendo uscire un solo componente e, laddove possibile, a limitare le uscite a due giorni a settimana recandosi nei punti vendita più vicini alle proprie abitazioni.