«Gli studi notarili restano aperti perchè il notaio svolge una funzione di pubblica utilità ed è tenuto a prestare il proprio ministero per casi e situazioni urgenti». E' una nota inviata dal Consiglio notarile del Distretto di Latina sull'emergenza Covid 19. «Noi non fermiamo la nostra pubblica funzione ma volendo dare particolare attenzione al diritto alla salute e all'interesse collettivo, stiamo gestendo la nostra attività -si legge nella nota - limitando la circolazione delle persone e le occasioni di incontro al fine di tutelare sia l'interesse individuale del cliente sia quello generale. Sappiamo - continua la nota - che solo adottando comportamenti conformi alle prescrizioni governative e quindi limitando la mobilità e l'attività potremo superare l'emergenza in tempi ragionevoli senza conseguenze catastrofiche». Nella nota il Consiglio Notarile invita la cittadinanza a rinviare tutto quello che si può rinviare avendo riguardo in questo caso all'interesse preminente della salvaguardia della salute e anche in considerazione del fatto che si possono garantire adeguati e tempestivi adempimento dopo la stipula». Nei giorni scorsi con i diversi decreti firmati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri sono state introdotte delle misure restrittive per prevenire e contenere l'emergenza epidemiologica e che impongono in questo modo delle limitazioni alla mobilità e limitano le attività lavorative che non sono chiuse.