La sospensione dell'attività didattica proseguirà. A dirlo è sempre il Premier Conte, che ha dichiarato come non ci sia la prospettiva di tornare all'attività didattica ordinaria nelle scuole e nelle università. Per le attività commerciali è ancora troppo presto, "ma da inizio settimana inizieremo a lavorarci" ha proseguito Conte. "Il Governo quando ha adottato questa misura lo ha fatto con massimo senso responsabilità".

Aiuti economici per l'acquisto di beni prima necessità, ma anche bonus alle categorie lavorative in ginocchio per l'attuale emergenza Coronavirus. Questo è quanto annunciato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, accompagnato dal Ministro Roberto Gualtieri, nella diretta che si è conclusa poco fa da Palazzo Chigi. "Oggi diamo un ulteriore segno della presenza dello Stato. Non stiamo girando lo sguardo dall'altra parte e siamo consci delle difficoltà dei cittadini. Siamo consapevoli che gli italiani stanno soffrendo, anche psicologicamente. E sappiamo delle gravi difficoltà economiche che tanti stanno affrontando. Abbiamo appena firmato un Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri che dispone 4 miliardi e 300 mila euro sul fondo di solidarietà dei Comuni, un anticipo del 66% di quanto dovuto agli enti locali. Oltre a questo, per i cittadini, con un'ordinanza di Protezione Civile, aggiungiamo 400 milioni di euro, un ulteriore anticipo ai Comuni con il vincolo che vengano usati per tutte quelle persone che non hanno soldi per fare la spesa. Nasceranno buoni spesa, erogazione di generi alimentari di prima necessità". Poi l'accento sul sistema della solidarietà: "Non vogliamo tassare la solidarietà. Anzi, lancio un appello per aggiungere un 5% di sconto a chi acquista con questi buoni spesa. Stiamo lavorando intensamente perché i 25 miliardi di Cura Italia e questi fondi arrivino subito nelle tasche dei cittadini e alle imprese. Non è semplice e noi stiamo facendo di tutto perché i tempi della burocrazia siano dimezzati, anzi azzerati. Su questo - conclude - sono intransigente". 

di: La Redazione