Dieci contagi in più come giovedì, che sommati ai 14 di mercoledì fanno 34 casi positivi in provincia dopo tre giorni e dopo il calo di martedì, in cui se ne erano registrati 5. Il Coronavirus Covid-19 continua dunque la sua marcia sul territorio pontino e Fondi, la città "zona rossa", resta sorvegliata speciale per un'ascesa di casi ininterrotta. Va comunque rimarcato che tutti i nuovi pazienti sono trattati a domicilio per condizioni che non hanno indotto la Asl di Latina a predisporne il ricovero: e questo resta un buon segnale, confermato anche dalla diminuzione dei pazienti costretti nei letti delle strutture dedicate alla lotta al Covid-19. «Tutti i nuovi 10 casi positivi sono trattati a domicilio - ha sottolineato la Asl di Latina nel report di ieri -. I casi sono distribuiti nei comuni di Fondi (4), Spigno Saturnia (2), Latina (1), Aprilia (1), Priverno (1) e Itri (1). Non si sono registrati nuovi decessi».
Il quadro generale dell'emergenza provinciale vede 412 casi positivi; 107 pazienti ricoverati (75 al Goretti su 205 posti disponibili, ndr); 44 negativizzati; 17 decessi. «I pazienti ricoverati presso la Terapia intensiva del Goretti sono sette - ha aggiunto la Asl pontina guidata da Giorgio Casati -. Complessivamente, sono 1.862 le persone in isolamento domiciliare mentre 4.477 quelle che lo hanno terminato. Sono disponibili ulteriori 55 kit di telemonitoraggio domiciliare per pazienti Covid-19 rispetto ai 93 già attivati».

Nell'area metropolitana
L'emergenza Coronavirus nel territorio della Asl Roma 6 non accenna a cessare: il numero dei nuovi casi registrati tra i Castelli Romani e il litorale a sud della Capitale, infatti, continua a restare piuttosto alto. Ieri, infatti, dopo i 43 di giovedì, i nuovi contagi sono stati 25, con il totale delle persone che hanno contratto il Covid-19 (inclusi i deceduti e i guariti) che è salito a 616. Quarantacinque, invece, sono le persone che non hanno più il virus, mentre le vittime sono 33.
Per quanto riguarda i Comuni di nostro interesse, particolare è il caso di Ardea, dove tra i tre nuovi positivi c'è anche una operatrice del 118.
Nuovi contagi, poi, sono stati anche registrati a Pomezia e a Velletri.