Si è appena conclusa alla presenza dell'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato l'odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

 "Oggi registriamo un dato di 140 casi di positività e un trend al 3%, continua la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (15.531) e coloro che sono entrati in sorveglianza (12.902) oggi nella Asl Roma 1 il numero di chi esce dalla sorveglianza (1.800) è il doppio di chi entra (900). Rinnovo l'appello a mantenere alta l'attenzione nelle giornate di Pasqua e Pasquetta. Intanto proseguono i controlli a tappeto nelle case di riposo e nelle RSA su tutto il territorio. Tutte le organizzazioni sindacali hanno sottoscritto un accordo che prevede il riconoscimento di 1.000 euro agli operatori sanitari impegnati nel contrasto al Covid-19. E' un elemento importante non solo dal punto di vista economico, ma un riconoscimento allo straordinario impegno degli operatori ai quali va il nostro più sincero ringraziamento. Al COVID Spoke Hospital di Palestrina abbiamo il secondo paziente guarito in 48h, si tratta di un uomo di 94 anni. Al Policlinico Umberto I sono in corso due trapianti di polmone in sicurezza nonostante l'emergenza COVID. Nella Asl Roma 4 è stato richiesto un audit clinico al SERESMI per la RSA Madonna del Rosario.


Per quanto riguarda i guariti salgono di 33 unità (22 al Policlinico Gemelli, 7 Umberto I e 5 a Tor Vergata) arrivando a 720 totali, mentre nelle ultime 24h i decessi sono stati 10 e sono stati eseguiti oltre 65 mila tamponi" commenta l'Assessore D'Amato.

La nuova app della Regione ‘LazioDrCovid' in collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, ha già registrato oltre 85 mila utenti che hanno scaricato l'applicazione e 2.300 medici di famiglia e 310 pediatri di libera scelta collegati. Per quanto riguarda infine i DPI – dispositivi di protezione individuale oggi sono in distribuzione presso le strutture sanitarie: 109.800 mascherine chirurgiche, 61.550 maschere FFP2, 550 maschere FFP3, 1.530 tute idrorepellenti, 36.500 calzari, 42.800 guanti, 62.200 cuffie.