Quella di ieri è stata la prima di tre giornate in cui i controlli delle forze dell'ordine saranno davvero serrati. Sul litorale romano, infatti, è scattata una vera e propria "indagine" per scovare la presenza di persone non residenti - soprattutto romani, ndr - nelle seconde case della zona, con conseguente sanzione a carico di chi ha violato le regole anti-Coronavirus per passare la Pasqua in riva al mare.

A Pomezia, per esempio, la polizia locale ha messo in atto una vera e propria task force a Torvajanica, Villaggio Tognazzi, Campo Ascolano e zone limitrofe, controllando puntualmente le seconde case. «Rimane alta l'attenzione con controlli a tappeto su tutto il territorio e verifiche sulle seconde case - ha infatti spiegato il sindaco Adriano Zuccalà -. In poche ore sono state controllate circa 300 abitazioni ed emesse 12 sanzioni».