Mentre in gran parte della provincia sembra ormai essersi bloccata la diffusione del Covid-19, ad Aprilia continuano - seppur lentamente - a verificarsi nuovi contagi. Nella giornata di ieri l'Asl di Latina ha infatti comunicato altri due positivi in città, gli unici di tutto il territorio pontino. Uno dei casi riguarda la minore di cui ha parlato anche il sindaco Antonio Terra nella sua diretta facebook, l'altro un paziente del San Michele Hospital che venerdì sera è stato trasferito - in via precauzionale - all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

Nella Rsa di Aprilia dunque non accenna a spezzarsi la catena di diffusione del virus: sono infatti in tutto 23 i contagiati tra degenti, personale sanitario e altri dipendenti del centro di via Monticello. Un focolaio monitorato con costante attenzione dell'Asl che, in accordo con la direzione sanitaria, fin dal 23 aprile ha disposto il trasferimento degli ospiti infettati nel nosocomio del capoluogo pontino: un scelta pensata proprio per isolare gli anziani e ed evitare il propagarsi del Covid-19 nella residenza assistita.

Con i nuovi positivi sale dunque a 92 il numero totale dei contagiati in città dall'inizio dell'epidemia, un dato di superiore a quello di Latina (105 casi) in proporzione alla popolazione residente. Alto però è anche il numero dei guariti (31), rimasto stabile nelle ultime ore. I pazienti attivi sono dunque in tutto 58: tra questi 18 sono ricoverati in strutture ospedaliere, gli altri 40 si trovano in isolamento domiciliare. Ammonta invece a quattro il bilancio delle vittime da Coronavirus in città.