E' un giorno di lutto per la musica, ai più alti livelli per la perdita di Ezio Bosso, il pianista e direttore torinese afflitto da una malattia neurodegenerativa, ma anche per la perdita di una cantante appassionata che aveva dedicato il suo impegno e la sua vita alla musica popolare. Voce straordinaria del gruppo "Briganti dell'Appia" si è spenta Emanuela Mastrobattista, cantante del gruppo "Briganti dell'Appia", decenduta tre giorni fa vinta da un male che spesso non lascia scampo.

Lenola la piange, e così l'intera provincia che aveva imparato ad apprezzare le sue doti canore. Istruttrice sportiva, insegnante di danze e coreografa presso la palestra Meetig della città pontina, Emanuela non aveva mai abbandonato la musica, già nella banda "Molinaro" e poi nei "Briganti di Frontiera". Nel 2005, è stato Pierluigi Moschitti a rivolerla sui palcoscenici inserendola in progetti musicali di successo, che l'hanno portata ad esibirsi anche accanto a personaggi come Ambrogio Sparagna, Nando Citarella, Gianni Perilli, Enrico Capuano, Gabriella Aiello, Dunia Molino. Grande il dolore per la sua perdita, perché Emanuela oltre al talento aveva qualità umane rare, che hanno saputo conquistare l'affetto concreto dei cittadini e dei fans che oggi la ricordano con sincero affetto e con grande stima. Addio Emanuela.