Acqualatina e Comune di Formia, in queste ore, sono al lavoro congiuntamente per far fronte agli sversamenti di liquami che hanno avuto luogo, nei giorni scorsi, nello specchio d’acqua antistante la Torre di Mola. Dopo aver verificato il corretto funzionamento dell’impianto di sollevamento, infatti, nella giornata di ieri, i tecnici sono passati ad analizzare l’intera rete fognaria della zona circostante la Torre di Mola, attraverso lavori congiunti volti alla mappatura completa degli scarichi. Lavori, questi, che si sono rivelati fondamentali, poiché i tecnici hanno potuto rilevare la criticità causa degli sversamenti. È stata identificata, infatti, l’area dove avveniva la commistione di reflui tra acque bianche e acque nere, ovvero tra la rete preposta alla ricezione delle acque di scarico e quella deputata invece allo smaltimento delle acque meteoriche. I tecnici di Acqualatina e del Comune di Formia hanno, allora, pianificato, per i prossimi giorni, una serie di interventi tecnici integrati in grado di estinguere il fenomeno in breve tempo e garantire una tutela dell’ambiente marino.