Un vero e proprio successo per il tavolo di lavoro sul Turismo voluto e organizzato da Emiliano Scinicariello, che si è tenuto nella mattinata di sabato 4 marzo nella Sala Blu del Cinema Ariston di Gaeta. Una folta partecipazione da parte di associazioni di categoria e operatori turistici, in rappresentanza di hotel, b&b, stabilimenti balneari, ristoranti, agenzie di viaggi e tour operator, che ha animato il dibattito sulle problematiche del settore e sulle eventuali soluzioni da intraprendere, sia dal punto di vista programmatico che su quello organizzativo. La riunione ha visto l’apertura a cura di Emiliano Scinicariello, seguita poi dall’esposizione dei primi punti del programma sul turismo, con un’accurata analisi della situazione della città di Gaeta, a cura del dott. Roberto Micera, docente di Destination Management all'UNISBA e Ricercatore del CNR. Ad animare il tutto i protagonisti del settore che, intervenuti con riflessioni e proposte, hanno potuto esprimere opinioni e integrare ciò che era stato esposto in precedenza, partecipando attivamente alla stesura di un documento che verrà proposto nel programma elettorale di Emiliano Scinicariello. In maniera riassuntiva è venuto fuori che la città, per intraprendere un percorso di sviluppo turistico, ha bisogno di dotarsi di un’organizzazione turistica in cui siano specificati ruoli, responsabilità e meccanismi di coordinamento. In tal senso è auspicabile la costituzione di un partenariato pubblico/privato. Un primo passo verso questo obiettivo è l’istituzione di un assessorato al Turismo e di un Tavolo Permanente per la programmazione di questo settore. Tra le varie azioni emerge come prioritaria quella dell’accessibilità e della mobilità interna, rispetto alla quale nell’immediato il candidato Sindaco si è impegnato all’attivazione di un efficiente servizio navetta per ottimizzare la mobilità interna e, nel lungo periodo, ad avviare un dialogo con il governo centrale e
regionale. Altri punti che riguardano il ruolo del Comune sono: velocizzare l’iter burocratico che porta alla modifica del
Piano Regolatore, garantire maggiore sicurezza in contrasto a episodi di microcriminalità, intraprendere azioni migliorative dell’arredo urbano e prevedere l’istituzione di uno sportello a supporto delle imprese per l’uso di fondi nazionali e comunitari. Maggiormente attinenti alle tematiche di sviluppo turistico sono emerse numerose proposte sulle politiche di marketing. In particolare nell’ambito del marketing territoriale è stata evidenziata la necessità di accrescere l’attrattività verso operatori internazionali, mentre rispetto al marketing turistico (gamma di prodotti integrati, brand, destination management system, azioni promozionali) è emersa l’esigenza di fornire un’immagine unitaria del territorio capace di garantire il giusto trade off tra innovazione e tradizione, interventi di marketing turistico finalizzati a dare un’immagine e un’idea unitaria del territoriogaetano.