Lo avevamo anticipato ormai due settimane fa, ma adesso la conferma è arrivata anche da parte del giocatore. Andrea Milani è tornato ad essere un tesserato del Latina, anche se per lui, come successo l’anno scorso, si prospetta un ritorno bello solo a metà viso che dovrà aspettare e sperare per poter indossare di nuovo la maglia della squadra della sua città. Il tesseramento del 34enne pontino deve essere ancora depositato in Lega, ma l’accordo è cosa fatta. Ma Milani non farà però parte della lista dei 18 giocatori over 21 consentiti per regolamento alle squadre di Serie B e che, tra l’altro, è stata già consegnata da tempo in Federazione.


Ma l’attaccamento ai colori nerazzurri l’intenzione di poter essere ancora protagonista in un campionato importante hanno indotto Milani a cercare fortemente l’accordo con il club di Piazzale Prampolini fino ad arrivare, nei giorni scorsi, finalmente alla firma. Il giocatore sarà un uomo fondamentale per lo spogliatoio.

Esperienza da vendere dentro, ma anche e soprattutto fuori dal campo, Milani potrà aiutare Iuliano nel gestire le dinamiche di gruppo e, chissà, sperare anche in qualcosa in più a gennaio, quando, alla riapertura delle liste, l’esterno basso latinense proverà a far cambiare idea a quel tecnico che, proprio nel gennaio della passata stagione, lo aveva messo fuori dalla lista “over” per fare spazio alla nidiata di attaccanti che erano arrivati per salvare il Latina dalla retrocessione. E anche quest’ anno la concorrenza non manca di certo con Bruscagin, Baldanzeddu e Regoli che possono tutti ricoprire il ruolo di terzino destro.Ma, di sicuro,questa ennesima sfida non spaventerà quello che per tutti i tifosi è ancora il “Capitano”.