Per vaccinare il proprio bambino contro la meningite è necessario andare a Roma. Almeno è questo quanto si evince da una lettera inviata al genitore di un bambino di Latina. Un messaggio è stato quindi inoltrato alla redazione attraverso la app di Latina Oggi per segnalare questa paradossale situazione: "Questa è la risposta ufficiale degli operatori sanitari del centro vaccinazioni della ASL di Latina. Centinaia di genitori, esortati dalle campagne ministeriali a vaccinare i propri bambini, si vedono sbattere un cartello in faccia perché dalle indiscrezioni interne sembrerebbe che l'ambulatorio per i bambini, aperto 3 ore al giorno dal lunedì al venerdì, non ha personale infermieristico sufficiente. E allora? Ci dicono di telefonare all'ospedale Bambino Gesù. Però se si hanno le giuste conoscenze interne..il problema è assolutamente risolvibile. Questo cartello privo di firme e timbri può essere una risposta ufficiale e legittima ad una domanda scontata di diritto alla salute? Eppure i casi di meningite fanno notizia ogni giorno ed i nostri referenti scientifici non fanno altro che invitare la popolazione alle vaccinazioni? Aiutatemi a capire.Un genitore di Latina".