Era stato licenziato per un motivo molto semplice ed evidente: indossava bermuda e infradito e il suo comportamento era stato negligente. Inoltre quel giorno di metà luglio, due sconosciuti a bordo di una moto gli avevano strappato lo zaino che aveva a tracolla portandogli via oltre 100mila euro. Poche settimane dopo si era ritrovato senza lavoro dopo che per dieci anni aveva fatto sempre quello: il vigilantes anche di mezzi blindati. S.M., ex dipendente della Metronotte, era impegnato in un servizio di trasporto di denaro contante, come spesso avviene e quando è stato vittima del furto, l’azienda con una lettera gli ha dato il benservito contestando un comportamento negligente ed è arrivato il licenziamento in tronco.

La tesi dei legali
dell’addetto alla sicurezza ha convinto il giudice Diana che ha
emesso la sentenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Contenuto sponsorizzato