L’invaso gestito da Indeco a Borgo Montello è saturo. Lo ha certificato il perito incaricato dal sostituto procuratore Luigia Spinelli che ha effettuato un sopralluogo nella discarica e validato ciò che aveva sostenuto l’amministratore di Indeco srl in una nota alla stessa Procura di Latina. Al momento in cui è stata stilata la perizia l’invaso poteva accogliere solo altri 15 camion di materiale di risulta del trattamento dei rifiuti solidi urbani, per la maggior parte provenienti dallo stabilimento Rida di Aprilia presso il quale conferiscono i Comuni della provincia di Latina più 22 centri della provincia di Roma.

Negli ultimi due mesi la Rida era stata invitata da Indeco a diminuire i conferimenti proprio perché l’invaso era prossimo alla saturazione. Ieri dunque la Procura ha comunicato formalmente al Comune di Latina, alla Regione Lazio e alla Prefettura che l’invaso è pieno e proprio oggi questo elemento sarà preso in considerazione nel corso della Conferenza di servizi già fissata per completare l’iter che prelude all’autorizzazione ad un ampliamento che, tecnicamente, porta il nome di sovralzo ma che consentirà di ospitare altri 165mila metri cubi di materiale di risulta dei rifiuti urbani.

Per l’autorizzazione
erano stati chiesti interventi più
stringenti sulla bonifica
dei vecchi siti che inquinano le falde soggiacenti
Una storia iniziata dieci anni fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Contenuto sponsorizzato