Nuova udienza ieri mattina al Tribunale del Riesame di Roma per l’operazione Don’t Touch e altra battaglia in aula tra i pubblici ministeri che hanno richiesto l’applicazione di 24 ordinanze di custodia cautelari e una parte del collegio difensivo che punta alla scarcerazione. Dopo che nei giorni scorsi i magistrati romani hanno sciolto la riserva confermando quasi in blocco il castello accusatorio per alcuni degli indagati, anche se hanno annullato la misura cautelare per Natan Altomare, tornato in completa libertà e per Nicolas Caldararu anche lui in libertà e senza alcun obbligo, sia ieri mattina che ieri pomeriggio non sono mancate le schermaglie tra accusa e difesa.

Costantino Di Silvio, conosciuto
come Cha Cha ,
ha invece presentato
ricorso direttamente
in Corte di Cassazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Contenuto sponsorizzato