Le temperature autunnali di questi giorni sono di grande aiuto sul fronte olfattivo, ma l’impatto visivo è tremendo, offensivo. Le periferie della città sono sommerse di rifiuti, coi cassonetti pieni da giorni e letteralmente sommersi da cumuli di sacchetti che i cittadini sono costretti ad abbandonare a terra, ormai senza più attenzione alle regole della differenziata. La percezione è che Latina Ambiente, in un momento complicato per la vita dell’azienda che si avvia alla liquidazione, abbia tirato i remi in barca. 

Le zone più trascurate
sono quelle periferiche,
in particolare
i quartieri Q4 e Q5.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Contenuto sponsorizzato