Anche quest’anno, l’Amministrazione Comunale di Sermoneta ha predisposto il programma per la commemorazione dei defunti e la celebrazione della Giornata dell’Unità Nazionale, la Festa delle Forze Armate e la Commemorazione dei Caduti di tutte le guerre.
Martedì 1 novembre, processione commemorativa e sacro rito della via crucis dalla Chiesa di Santa Maria Assunta e fino al Cimitero Comunale. All’arrivo, benedizione delle tombe e deposizione della corona d’alloro.
Mercoledì 2 novembre, messa alle ore 8.30 alla Chiesa di San Giuseppe; alle 11 e alle 17 alla Cattedrale di S. Maria Assunta, in suffragio dei defunti.
Domenica 6 novembre è invece in programma una cerimonia pubblica alla quale sono state invitate a partecipare le scolaresche di Sermoneta, i Centri Anziani, le Associazioni del territorio, le autorità Civili, militari e religiose, le Associazioni Combattentistiche e d’Arma.
Il programma prevede alle ore 10,45 il raduno presso Fuoriporta e avvio verso la Cattedrale di Santa Maria Assunta in Cielo, dove alle 11 sarà celebrata la Santa Messa Commemorativa dei Caduti di Tutte le Guerre; alle ore 11,45 il corteo muoverà fino al Monumento dei Caduti, dove si terrà l’alzabandiera, la deposizione e benedizione della corona di alloro, la resa degli onori ai caduti e gli interventi commemorativi. Canti, letture e poesie sul tema della pace saranno interpretate dagli Alunni dell’Istituto Comprensivo di Sermoneta. Presterà servizio la Banda Musicale “Fabrizio Caroso” di Sermoneta diretta dal Maestro Michele Secci.
Alle 18 presso la Chiesa di San Michele Arcangelo si terrà il concerto della Corale dell'Associazione Nazionale Carabinieri di Sermoneta in onore dei pellegrini della Via Francigena in visita nel borgo medievale.
“Come ogni anno”, spiega il Sindaco Claudio Damiano, “l’Amministrazione Comunale organizza una cerimonia in occasione della festa dell’Unità d’Italia, per coinvolgere tutta la cittadinanza in questa particolare celebrazione, specialmente le nuove generazioni, e promuovere alcune riflessioni sui valori della pace e della fratellanza tra i popoli”.


--