«Esprimo preoccupazione per l’ennesimo grave atto intimidatorio ai danni del vice sindaco di Anzio, Giorgio Zucchini, la cui auto è stata nuovamente data alle fiamme a distanza di pochi mesi dall’ultimo episodio incendiario».

Si apre così la riflessione del consigliere regionale del Lazio, Marta Bonafoni, che fa parte del gruppo di Sel, la quale è intervenuta sui recenti atti intimidatori registrati ad Anzio, invocando l’intervento del Prefetto di Roma.

«Non posso ancora una volta che stigmatizzare la grave situazione di Anzio - ha aggiunto l’esponente politico di Sel -, situazione che impone un’immediata risposta da parte delle istituzioni competenti. Da diverso tempo Sinistra Italiana e altre forze politiche chiedono al Prefetto di Roma, Paola Basilone, di insediare sul territorio una commissione d’accesso per verificare la sussistenza di eventuali condizionamenti criminali nell’amministrazione locale. Richiesta, peraltro, supportata anche in ambito parlamentare con diverse interrogazioni».