Un passeggino e il figlio minore: questi gli strumenti di lavoro utilizzati da una donna di 37 anni arrestata ieri dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Spinaceto all’interno dell’outlet di Castel Romano.

Entrata all’interno di un negozio di profumeria, la donna ha iniziato a provare diverse fragranze poi, quando la commessa ha iniziato a risistemare i prodotti fatti cadere ad arte dal bambino per distrarla, ha nascosto all’interno del passeggino vari profumi e un bagno schiuma per un valore di 463 euro.

I 15 minuti trascorsi nel negozio, hanno tuttavia insospettito gli addetti alla sicurezza del centro commerciale che hanno chiamato la Polizia.

Così, piazzati di fronte all’uscita del centro riservata ai taxi, gli investigatori hanno immediatamente notato e bloccato la donna: controllato il passeggino, i poliziotti sono riusciti a trovare la merce appena trafugata.

Specializzata in furti messi a segno con lo stesso modus operandi, uno dei quali realizzato pochi mesi fa e per il quale era già stata sottoposta all’obbligo di firma, la donna, in attesa di esser portata davanti al giudice, è stata sottoposta temporaneamente agli arresti domiciliari a Nettuno.