Nelle scorse ore, ad Anzio, i poliziotti del locale commissariato hanno condotto in carcere un 40enne d'origine romena che, seppure già ristretto ai domiciliari, non esitava a perseguitare la ex compagna che vive qualche chilometro lontano dalla sua dimora.

In particolare, l'aggravamento della misura a suo carico è stato disposto dall'ufficio di sorveglianza di Roma, avvisato dai poliziotti di Anzio dopo che la donna, a ridosso del Natale, era tornata a denunciare episodi di stalking nei suoi confronti da parte dell'ex compagno.

Gli atti persecutori, vale la pena ricordarlo, andavano avanti fin dall'inizio dello scorso anno: una prima volta l'uomo venne arrestato, poi torno in libertà e, in un secondo momento, il giudice di Velletri gli impose ai domiciliari.