Con un vantaggio di quasi duecento voti rispetto al competitor, Giampiero Gabrieli è stato eletto presidente dell’Università Agraria di Nettuno.

La vittoria è arrivata nel cuore della notte compresa fra domenica e lunedì, a margine di uno scrutinio durato alcune ore, utile a suddividere le diverse preferenze dei 2.100 utenti-elettori che hanno scelto di recarsi alle urne per delineare il futuro dell’ente di via Santa Barbara.

«Voglio innanzitutto ringraziare tutti gli elettori che ci hanno sostenuto - ha esordito il neo presidente Gabrieli, forte dei suoi 1.110 voti - Dopo tanti anni proveremo con forza a cambiare la vita dell’Agraria. Vogliamo andare oltre la solita routine: senza denigrare il lavoro degli altri fatto in passato, va sicuramente messo in atto un cambio di passo per il nostro bosco. Ci attiveremo appena possibile, nei tempi che purtroppo la burocrazia ci impone, per realizzare i nostri progetti: cercheremo fondi e lavoreremo senza sosta».

Nel frattempo, anche i ragazzi del movimento "Noi con il Cuore" hanno voluto ringraziare tutti coloro che hanno sostenuto il candidato consigliere Massimo Flamini, risultato il primo degli eletti.

«In questo periodo di altissima tensione politica, portare persone a votare per un ente non di prima fascia è difficile, soprattutto se la politica non la si prende sul serio. Siamo un gruppo nato e cresciuto insieme che rende sempre partecipi i cittadini delle scelte fatte: gli elettori stessi sono parte attiva di tutti ciò che mettiamo sul campo. Continueremo a lavorare per ridare la credibilità che la politica merita in ogni sua espressione, coadiuvando e consigliando il nostro amico Massimo, primo degli eletti, a mettere in atto gli obiettivi che ci siamo prefissati. Con l'occasione porgiamo i nostri migliori auguri al presidente Gabrieli ai consiglieri eletti».