Un furto andato a segno per metà.

Potrebbe essere riassunto così quanto accaduto intorno alla mezzanotte di ieri all'estrema periferia di Nettuno, nel quartiere di Sandalo di Ponente. 

In particolare, il proprietario del bar "2nd Chance - sala slot" si è accorto di un'auto che stava fuggendo via dalle vicinanze del suo locale e, di conseguenza, si è messo all'inseguimento del mezzo, avvisando al contempo i carabinieri.

La fuga dei malviventi a bordo dell'auto - una Renault Megane Scenic risultata rubata a Pontinia (Latina) a inizio febbraio - è durata ben poco: all'incrocio fra via Cavallo Morto e via Paisiello, nel territorio di Anzio, la vettura è stata abbandonata e i ladri sono fuggiti a piedi, lasciando perdere le proprie tracce nelle campagne della zona.

Arrivati in zona, i militari della compagnia di Anzio - in questi giorni coordinati dal tenente Raffaele Tufano - hanno trovato la Renault ancora carica di tre slot machine. Di conseguenza, l'auto è stata sequestrata e le indagini sono proseguite nel locale, dove è stata trovata la serranda forzata e la porta sfondata.

All'appello, oltre alle tre slot recuperate, mancavano anche altri due macchinari dello stesso tipo e un cambiamonete. Di conseguenza, non è escluso che il gruppo di malviventi fosse più nutrito e abbia raggiunto Sandalo con una seconda auto.

Le immagini della videosorveglianza - in corso di acquisizione da parte dell'Arma - chiariranno ancor meglio l'accaduto.