A distanza di alcune settimane dalla decisione definitiva di gestire direttamente lo stadio del baseball, la Giunta comunale di Nettuno ha approvato il piano tariffario per l’utilizzo dello “Steno Borghese”.

In particolare, l’esecutivo a Cinque Stelle guidato da Angelo Casto ha fissato gli indirizzi generali per il dirigente di settore, al quale spetterà mettere in atto le direttive politiche.

In premessa, la Giunta - con tutti gli assessori presenti - ha stabilito che potranno chiedere l’utilizzo dello stadio soltanto le società iscritte alla Fibs - la Federazione italiana Baseball e Softball - che abbiano un “numero sufficiente” di tesserati “secondo le normative per la partecipazione ai campionati”.

In più, viene chiarito che l’amministrazione si riserva di autorizzare l’utilizzo gratuito o a pagamento (con tariffe da stabilirsi per gli spettacoli o alle stesse condizioni dello sport per usi diversi) del campo per altre manifestazioni, al di fuori degli impegni sportivi programmati.

Entrando nel merito delle tariffe, la Giunta nettunese ha stabilito che, per ogni partita da disputare, si debbano pagare 250 euro; per ogni turno di allenamento, invece (dalle 8 alle 13 o dalle 14 alle 19.30), si dovranno sborsare 50 euro. Per quanto riguarda i rimborsi delle utenze elettriche e idriche - in attesa della implementazione di un sistema di misurazione effettiva dei consumi - è stata fissata una tariffa forfettaria diurna di 20 euro, mentre per quanto riguarda l’utilizzo notturno del campo ci si baserà sui consumi certificati dalla lettura del contatore effettuata in contraddittorio, rispettando il costo dei kilowatt fatturati dal gestore del servizio al Comune.

La novità sostanziale, infine, sta nelle cauzioni: infatti, chi vorrà utilizzare lo “Steno Borghese” dovrà versare una cauzione di mille euro per l’utilizzo del campo e duemila euro per il rimborso dei consumi relativi alle utenze elettriche e idriche. Somme, queste ultime due, forse poco accessibili alle società più piccole - seppure iscritte alla Fibs -: di conseguenza, occorrerà capire se, effettivamente, il tariffario venga accolto con favore da chi pratica il baseball quotidianamente. Tra l’altro, al momento della prenotazione dello stadio si dovranno allegare i pagamenti delle cauzioni e si dovranno versare in via anticipata almeno due mensilità di prenotazioni.