Adesso si passa alle maniere forti. Le diffide e le ordinanze del Comune indirizzate alla società sportiva Nuoto 2000 che gestisce la piscina scoperta non hanno sortito alcun esito, e per cercare di ottenere l’apertura dell’impianto e consentire ad altre società sportive di potersi allenare in vista dell’avvio dei campionati, in Piazza del Popolo hanno deciso di affidarsi alla Polizia Locale e alla Questura. Nel primo pomeriggio di ieri una pattuglia della Polizia Locale insieme al personale della Squadra Volante si sono portati presso gli impianti sportivi di via dei Mille per notificare al titolare della Nuoto 2000, Roberto Pellegrini una copia dell’ordinanza che risale a qualche giorno fa e che impone l0immediata riapertura della piscina scoperta, ed inoltre una diffida a consentirne l’utilizzo da parte delle società che ne hanno fatto richiesta e che hanno già firmato un calendario di utilizzo con il Comune di Latina. Per non lasciare nulla al caso, i Vigili Urbani hanno portato con loro anche un verbale di inottemperanza all’ordinanza, dal momento che è risultato che il provvedimento firmato il 13 ottobre scorso dal dirigente del servizio Patrimonio del Comune, Giovanni Della Penna, risulta essere stata regolarmente notificata. ma ieri pomeriggio Roberto Pellegrini non era presente in via dei Mille, per cui i Vigili Urbani hanno lasciato ad alcuni collaboratori del Presidente della Nuoto 2000 un invito a presentarsi negli uffici del Comando di Polizia Locale, prospettando anche l’eventualità di un’elezione di domicilio.

Articolo completo su Latina Oggi del 22 ottobre 2016