Salvatore De Meo, Armando Cusani, Cosmo Mitrano, Federico Carnevale e il coordinatore provinciale di Forza Italia Giuseppe Di Rubbo. Sono stati loro, questa mattina, i protagonisti della conferenza stampa convocata per illustrare le posizioni azzurre sulla ripubblicizzazione del servizio idrico, sulle tariffe e gli investimenti di Acqualatina per il territorio. Ma è stata chiaramente la tematica del ritorno alla gestione pubblica dell'acqua l'argomento principe della giornata. I sindaci azzurri sostengono che "la nuova maggioranza mista, Pd e civici, che guida la conferenza dei sindaci Ato 4 sta solo facendo confusione e sostanzialmente perdendo tempo. La disponibilità a trasformare Acqualatina in soggetto a completo capitale pubblico è rimasta fino a oggi solo a parole, perché gli atti non li vediamo. Anzi. Noi sappiamo come fare, abbiamo anche avanzato proposte, ma le hanno bocciate, come quella di accantonare i canoni concessori invece di ripartirli tra i comuni, per usare quei fondi per acquistare le quote del privato. Perché l'unica strada percorribile è l'acquisizione del 49% delle quote: vengano a presentarci proposte su come fare. Ma sappiamo che non lo faranno perché il loro unico scopo, guidati dagli interessi del Pd, è prendere tempo per poi favorire l'acuisizione di Acea. Noi lo diciamo senza problemi: Veolia respinga l'offerta di Acea, siamo contrari all'ingresso del gestore romano".

Tutti i dettagli nell'edizione di Latina Oggi del 25 Ottobre 2016