Operazione "spaccio al borgo", arrivano i nuovi provvedimenti. Sono state eseguite altre 9 ordinanze di misure cautelari in carcere emesse - dal gip Mara Mattioli del tribunale di Latina, su richiesta del  pubblico ministero Valerio De Luca della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Latina - nei confronti di altrettanti cittadini indiani accusati, in concorso, di spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta com'è noto di un' articolata indagine condotta dall'aliquota operativa della Compagnia Carabinieri di Terracina, tra settembre 2014 e giugno 2015, a seguito delle numerose segnalazioni giunte dai residenti della locale frazione Borgo Hermada, preoccupati dei sempre più frequenti ritrovamenti di siringhe usate e poi abbandonate nei pressi di un quartiere prevalentemente abitato da cittadini indiani. Questa mattina un sesto destinatario è stato raggiunto dalla misura cautelare personale. A notificargliela la polizia di frontiera dello scalo aeroportuale di Fiumicino, che lo ha rintracciato nel corso di un normale controllo di polizia a seguito del suo rientro in Italia dal suo paese di origine. Trattasi del cittadino indiano S.J., 38enne nullafacente, gravato da precedenti di polizia. L'uomo è stato associato presso la casa circondariale di Civitavecchia.