C’è anche un pontino, Pacifico Belli, tra le 21 persone destinatarie dell’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip del Tribunale di Roma Gaspare Sturzo nell’ambito dell’operazione “Amalgama”, l’indagine che ha scardinato una presunta associazione a delinquere ideata per commettere reati contro la pubblica amministrazione e un sistema corruttivo che per la Procura sarebbe penetrato nell’ambito di alcuni grandi appalti pubblici della Penisola. Tra questi, anche quello per il “People Mover” di Pisa, il collegamento tra l’aeroporto e la stazione ferroviaria. Per evitare controlli fiscali e ottenere atti loro favorevoli, secondo l’accusa le ditte garantivano delle commesse per fornitura di servizi al direttore dei lavori.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (31 ottobre 2016)