Le droghe hanno fatto un’altra vittima, la seconda in due giorni. Benedetto Altobelli, quarantenne originario di Sezze, è stato colto da un’overdose mentre percorreva a piedi via Epitaffio e si è accasciato sull’asfalto al centro della carreggiata all’ingresso di Latina, dove i soccorritori hanno tentato di tenerlo in vita prima del trasferimento in ospedale. Al pronto soccorso del “Goretti” il suo cuore ha smesso di battere, stroncato da un mix di sostanze stupefacenti assunte in quantità elevate a poco più di ventiquattro ore dalla morte di Gianni Crescenzi, il 33enne trovato senza vita nel suo appartamento popolare di via Pionieri della Bonifica e sul quale sono in corso già gli accertamenti.

L'articolo completo ora in edicola con Latina Oggi del 5/11/2016