Ha rapinato uno studente appena maggiorenne all’interno delle autolinee di via Romagnoli, ma mentre gli portava via lo smartphone non si è reso conto che gli era caduto da una tasca il proprio documento d’identità. È successo così che nel primo pomeriggio di venerdì il giovane vittima della rapina, accompagnato dal padre, si è presentato in Questura per sporgere denuncia mostrando il documento di riconoscimento del suo aggressore. Del caso si stanno occupando i poliziotti dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico che hanno già effettuato una serie di accertamenti sul presunto rapinatore, giovane anche lui e già noto alle forze del’ordine soprattutto per furti, di ogni genere. Non sembrano esserci dubbi sul suo coinvolgimento nella vicenda visto che la vittima lo ha riconosciuto anche al momento di visionare le foto segnaletiche.
Sono scattati così i riscontri utili ad accertare la responsabilità del rapinatore e recuperare lo smartphone rubato. Le pattuglie della Squadra Volante hanno anche effettuato una serie di perquisizioni nelle abitazioni di noti ricettatori che hanno avuto contatti, negli ultimi tempi, con il giovane accusato del fatto. La posizione del rapinatore presto sarà sottoposta al vaglio della Procura per i provvedimenti del caso.