Dopo gli insulti e le botte alla ex compagna, sarebbe anche arrivato al punto di chiudere la donna e la figlia di otto mesi sul balcone, lasciandole lì fino a mezzanotte. Accusato di maltrattamenti andati avanti per oltre un anno, tra il 2014 e il 2015, e di lesioni, un trentenne di nazionalità romena, I.R. le sue iniziali, residente a Latina è stato rinviato a giudizio dal giudice Pierpaolo Bortone. Il processo inizierà il 17 maggio prossimo.