Acea ha annunciato in queste ore di aver praticamente chiuso l'acquisto delle quote societarie di parte privata di Acqualatina spa. In sostanza tra il colosso romano e la società Idrolatina, controllata dalla francese Veolia, c'è stata la fumata bianca definitiva. Inevitabile che i sindaci dell'Ato 4, che stavano tentando di ritornare alla gestione pubblica del servizio, siano saltati sulla sedia. La presidente dell'Ato 4 e della Provincia di Latina Eleonora Della Penna ha inviato una nota urgente al presidente di Acqualatina Giuseppe Addessi chiedendo di convocare con urgenza l'assemblea dei soci "al fine di assumere prontamente  le decisioni di merito così come previsto dallo Statuto". In sostanza di porre un veto all'operazione facendo valere la prelazione.

Oggi l'ad di Acea, Alberto Irace, durante la conference call sui 9 mesi ha dichiarato agli analisti che hanno chiesto maggiori dettagli: "Quello che posso confermare è che geograficamente parliamo dell'Italia centrale ma veramente a giorni daremo i dettagli delle operazioni, siamo prossimi nel definirle".