Sul fronte penale, davanti al Tribunale di Roma, ancora non viene aperta l’istruttoria, ma per la Corte dei Conti il quadro è già chiaro e, sul fronte della rimborsopoli regionale targata Pdl, ha emesso tre condanne per danno erariale. A dover risarcire la Regione Lazio sono gli ex consiglieri pontini, Stefano Galetto e Romolo Del Balzo, e la consigliera Lidia Nobili, di Rieti.
Una vicenda venuta alla luce dopo lo scandalo esploso con le indagini su Franco Fiorito, detto er Batman di Anagni, consigliere e tesoriere del Pdl durante la legislatura di Renata Polverini, che finì anche in carcere con l’accusa di aver utilizzato i fondi del gruppo consiliare come proprio bancomat personale. «Francone» non restò muto e puntò il dito contro i tanti colleghi che chiedevano a lui denaro, utilizzando quelle somme per interessi personali e non per le attività del gruppo, per cui vengono concesse.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (17 novembre 2016)