Questa mattina a Fondi una ventina di rifugiati politici hanno protestato in modo pacifico per i ritardi nell'erogazione del pocket money, la diaria che viene assegnata agli immigrati ospiti delle strutture nell'ambito del piano straordinario di accoglienza. Gli stranieri hanno incontrato i carabinieri e la polizia, chiedendo garanzie sulla loro permanenza. Dopo un confronto con le forze dell'ordine, la situazione è tornata alla calma. Dell'episodio è stata informata la questura di Latina e, attraverso di questa, la prefettura.⁠⁠⁠⁠