Non è stato un weekend inoperoso per l’Arma dei carabinieri. Tutt’altro. Nelle operazioni di controllo coordinato del territorio, durante l’arco serale e notturno, i militari dei diversi reparti dipendenti dal locale Reparto territoriale diretto dal Tenente Colonnello Vincenzo Ingrosso, hanno infatti dovuto rispondere presente a diverse chiamate da parte dei titolari di alcuni supermercati apriliani. Il motivo? I furti a raffica che si sono registrati nelle scorse ore e che hanno confermato, se ce ne fosse ancora bisogno, che la merce dei grandi centri per gli acquisti resta sin troppo invitante per i ladri, più o meno occasionali.
I carabinieri hanno così denunciato all’Autorità Giudiziaria, per il reato di “furto aggravato”, un 28enne, M.I., e la madre, M.G. di 55 anni, per aver rubato in un noto supermercato della città merce per un valore complessivo di 500 euro. Un bottino niente male ma che, evidentemente, non è passato inosservato ai dipendenti dell’attività commerciale che hanno subito allertato i militari di stanza in via Tiberio.
Ma non è finita qui. No, perché gli stessi militari sono dovuti intervenire tempestivamente anche in un altro supermercato apriliano dove altre due persone sono state deferite, sempre per il reato di “furto aggravato”, dopo che avevano cercato di portarsi a casa merce varia pari a un valore complessivo di circa 400 euro. I

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (12 dicembre 2016)