L’hanno denunciata per truffa. Aveva ottenuto il beneficio di quella che molti conoscono come la legge 104 e quindi si sarebbe dovuta prendere cura del papà di 80 anni, affetto da una grave disabilità e che vive a Napoli.
E invece, secondo le indagini della polizia lei si svagava: partiva per un viaggio, come nel caso di un vacanza lampo insieme alla famiglia a Bruxelles per tre giorni, oppure si dedicava al benessere fisico con una seduta di trattamenti e di massaggi per il corpo ma quei giorni che gli spettavano di diritto li utilizzava anche per il giardinaggio. E’ quello che hanno scoperto gli agenti della polizia postale di Latina, coordinati dal sostituto commissario Tiziana Fiorani, che hanno denunciato un’ impiegata infedele delle Poste che aveva ottenuto, sulla scorta proprio della legge 104, l’autorizzazione ad assentarsi dal lavoro per tre giorni al mese, come è previsto dalla norma che agevola l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone con handicap.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (13 dicembre 2016)