Trovato il 15 dicembre scorso dalle forze dell'ordine, ad Apriilia, con 180 grammi tra cocaina ed eroina e arrestato, Antonio Palmese è stato interrogato oggi dal gip Laura Matilde Campoli. Difeso dall'avvocato Nino Tasciotti, l'indagato ha ammesso i fatti e ha detto che i soldi gli servivano perché ha problemi economici. Il giudice ha convalidato l'arresto e disposto per Palmese la misura della custodia cautelare in carcere.